fbpx

Come creare un Pubblico Personalizzato su Facebook

Il pubblico personalizzato su Facebook è sicuramente uno dei migliori, se non il migliore, strumento per creare campagne pubblicitarie di successo. Dopo tantissime modifiche fatte nel tempo a questa funzione, è arrivato il momento di fare chiarezza su come creare un pubblico personalizzato su Facebook.

Andremo ad approfondire quindi tutto ciò c’è da sapere su un pubblico personalizzato: dalla sua creazione, al suo utilizzo in ambito avanzato e a varie strategie che si possono attuare.

Premessa

Prima di creare un pubblico personalizzato, è necessario che tu abbia installato il Pixel di Facebook sul tuo sito. Se non l’hai ancora fatto o non sai come farlo, ti consiglio di leggere questa guida. È vero, come vedremo, si possono creare pubblici personalizzati anche senza il Pixel, ma questo limiterà parecchio l’efficacia.

Come creare un pubblico personalizzato su Facebook

Per creare il tuo primo pubblico personalizzato, entra nel tuo Business Manager e clicca sul menu nell’angolo in alto a sinistra. Seleziona poi la voce “Pubblico”:

Nella nuova finestra, avrai una visuale di tutti i pubblici che hai creato fino ad oggi, soprattuto dei “Pubblici salvati” che sono quelli più semplici e i primi che vengono creati direttamente durante l’impostazione di una semplice Campagna su Facebook. Clicca quindi su “Crea pubblico” e poi su “Pubblico personalizzato”:

Avrai la possibilità addirittura di creare 12 diversi tipi di pubblici personalizzati che si dividono in 2 sezioni differenti:

  • Usa le tue Origini: ecco perché è utile il Pixel, soprattutto per la voce “Sito web” che sfrutta il Pixel per creare pubblici personalizzati legati ai dati e accessi sul tuo sito.
  • Usa le origini di Facebook: qui, il Pixel non serve perché questi pubblici personalizzati derivano da dati in possesso da Facebook.

Tipi di pubblico personalizzato

Prima di creare un pubblico personalizzato su Facebook, meglio conoscere quali Facebook ci mette a disposizione. Creeremo così quelli che più si adattano al nostro business. Suddividiamoli secondo le 2 sezioni viste sopra.

Pubblici personalizzati in “Usa le tue Origini”

Elenco di clienti: un elenco di e-mail, numeri di telefono o ID utente di Facebook, che Facebook abbinerà ai suoi utenti. Solitamente c’è una corrispondenza del 60-70% con i contatti nella tua lista. Il caricamento di questo elenco di solito deve essere eseguito manualmente.

Sito web: al posto degli indirizzi e-mail o dei numeri di telefono degli utenti, puoi inserire un codice di tracciamento chiamato Pixel di Facebook sul tuo sito Web e indirizzare la tua pubblicità su Facebook a tutti gli utenti che hanno visitato una pagina specifica o tutte le pagine del tuo sito Web durante un dato periodo.Il livello di tracciamento è davvero alto e si possono fare tantissime combinazioni diverse, per creare pubblici sempre più specifici.

Attività nell’app: puoi creare segmenti di pubblico in base alle azioni intraprese dagli utenti quando utilizzano la tua app o il tuo gioco. In pratica, un po’ come il sito web, collegherai la tua app a Facebook per scambiarne i dati.

Attività offline: ad esempio un negozio, può registrare su un excel o su un altro programma, gli accessi nel proprio punto vendita, così da caricarli successivamente su Facebook per creare pubblici personalizzati.

Pubblici personalizzati in “Usa le origini di Facebook”

Puoi creare segmenti di pubblico di coloro che interagiscono con i tuoi post, video, eventi e moduli (se non sai di cosa si tratta, ti consiglio di leggere questa guida) su Facebook e Instagram. Puoi inserire in questi pubblici persone che hanno interagito fino a un anno prima (ad eccezione dei moduli per i lead per i quali puoi includere persone fino a 90 giorni dalla compilazione di un modulo). Usare un periodo breve, si rivela sempre la scelta migliore, in quanto le persone avranno avuto un qualche tipo di contatto con la tua azienda in un periodo ristretto e si sentiranno maggiormente coinvolti.

Come creare un pubblico personalizzato dal sito web

Ricorda: per creare questo tipo di pubblico personalizzato è necessario avere il Pixel di Facebook installato sul proprio sito. Leggi questa guida per sapere come installarlo.

Cosa fare se non si dispone di un database di e-mail sufficientemente grande per creare il tuo pubblico personalizzato?

Si usa un pubblico personalizzato dal sito web! Questa funzione non richiede di avere tutti i dati riguardanti gli utenti che si desidera raggiungere. Tutto quello che devi fare è aspettare che un utente visiti il ​​tuo sito web. Grazie al Pixel, Facebook riconoscerà gli utenti, li assocerà al loro profilo Facebook (se esistente) e li aggiungerà automaticamente ad un Pubblico, rendendoli pronti per essere ri-targetizzati con le inserzioni.

Impostazioni del pubblico personalizzato dal sito web

L’impostazione predefinita è “tutti i visitatori del sito web”, ma facendo clic sul menu a discesa viene fornita una serie di opzioni:

  • Persone che hanno visitato pagine web specifiche: questo ti consente di filtrare in base agli URL di destinazione, includendo o escludendo determinate parole chiave o l’intera stringa dell’URL.
  • Visitatori per tempo trascorso: seleziona il 5%, il 10% o il 25% di tutti i visitatori che hanno trascorso più tempo sul tuo sito web. Ad esempio: se hai avuto 100 utenti in un dato periodo, scegliendo 5% creerai un pubblico con il 5% che ha trascorso più tempo in relazione a tutti e 100 gli utenti.
  • Dai tuoi eventi: scegli un evento pixel da cui creare un pubblico. Ad esempio, utilizza l’evento di acquisto per creare un elenco di clienti recenti. In questo caso, devi conoscere come si creano gli eventi: lo approfondiremo in un’altra guida.

Indica quindi anche un numero di giorni (max 365) e dai un nome al tuo pubblico.

Scegliendo ad esempio “Persone che hanno visitato pagine web specifiche” e cliccando poi sulla scritta blu “Perfeziona ulteriormente in base a” è quindi possibile scegliere opzioni avanzate:

  • Frequenza: quante volte un visitatore del sito web esegue un’azione, come visitare una pagina o acquistare.
  • Dispositivi:  Android, iOS, desktop e tutti i dispositivi mobili possono essere inclusi o esclusi.

Ti riposto un esempio concreto per quanto riguarda questa opzione. Se sul mio sito ecommerce di scarpe, ogni pagina prodotto ha nell’url la dicitura “scarpa” (ad es: www.pincopallo/scarpa-uomo e ancora www.pincopallo/scarpa-donna), indicando “www.pincopallo/scarpa” oppure anche solo “scarpa” nel box, Facebook includerà nel pubblico tutti gli utenti che sono entrati su pagine del sito che contengono “scarpa” nell’url (quindi tutti quelli che sono entrati su “www.pincopallo/scarpa-uomo” e su “www.pincopallo/scarpa-donna”, ma anche su altre eventuali pagine che nell’url hanno “scarpa”). Puoi ovviamente fare anche l’inverso selezionando dal menù a tendina “non contiene” o “è uguale a”. Puoi inoltre specificare ulteriormente indicando altre diciture: basterà aggiungerne cliccando su “+ E anche”.

Le combinazioni sono praticamente infinite, quindi non perderci troppo tempo. Ti consiglio di semplificare il tutto, almeno inizialmente.

Come creare un pubblico personalizzato da un elenco clienti

In questo caso, puoi importare la lista di email o altre informazioni direttamente in Facebook con un file Excel opportunamente formattato. Infatti Facebook mette a disposizione la possibilità di scaricare un modello di elenco per essere maggiormente precisi. Potrai includere anche solo alcune delle informazioni citate da Facebook e potrai importare le email direttamente da MailChimp, se ne fai uso.

A questo link, puoi vedere le linee guida sulla formattazione del file.

Cliccando su avanti, ti verrà chiesto se vorrai associare un valore ad ogni cliente. Si tratta di un dato aggiuntivo che non è obbligatorio.

Infine non ti resterà che caricare il file excel con tutte le informazioni, dopodiché Facebook potrà associare eventuali profili.

creare pubblico personalizzato

Non andrò nello specifico della creazione di un pubblico personalizzato da “Attività nell’app” o da “Eventi offline” in quanto sono utilizzi specifici e le impostazioni sono del tutto simili alle due proposte qui sopra.

Come creare un pubblico personalizzato senza Pixel

Per creare un pubblico personalizzato senza Pixel è necessario affidarsi ai dati che Facebook raccoglie direttamente attraverso ciò che conosce internamente, ad esempio: persone che hanno interagito con la tua pagina, persone che hanno visto un determinato video, che hanno interagito con la tua pagina Instagram e così via.

In particolare quindi si fa riferimento agli eventi nella sezione “Usa le origini di Facebook”. Ad occhio, potrebbero sembrare strumenti meno performanti rispetto a pubblici creati attraverso l’uso del Pixel e quindi legati al sito, in realtà, soprattutto all’inizio, possono essere davvero utili ed efficaci.

Con tantissime campagne infatti, preferisco combinare l’uso sia di pubblici personalizzati che hanno origine sia dal Pixel che da Facebook.

creare pubblico personalizzato

Questi otto tipi di pubblico personalizzato legati a interazioni e coinvolgimento, sono stati quindi creati appositamente per piccole attività che non riescono ad ottenere grandi quantità di email o di accessi sul proprio sito. Facebook fa tesoro dei dati che vengono presi al proprio interno, per metterli a tua disposizione e creare pubblici specifici.

Diamo un’occhiata a ciascuna opzione in modo più dettagliato.

Video

Seleziona uno o più video, la finestra temporale da includere e quindi la percentuale o il tempo guardato.

È un’opzione utile per fare remarketing. Ad esempio, potresti lanciare una campagna Video in un dato periodo e successivamente creare una campagna di Remarketing utilizzando un pubblico di persone che hanno visto una certa percentuale del video nella campagna precedente.

creare pubblico personalizzato

Solitamente uso “Persone che hanno guardato almeno il 50% del tuo video” o oltre. Oppure anche “Le persone che hanno visualizzato il tuo video fino alla fine o per almeno 15 secondi (ThruPlay), soprattutto se il video in questione è particolarmente corto.

Account Instagram

Seleziona il profilo Instagram e poi scegli tra le varie opzioni di coinvolgimento disponibili.

creare pubblico personalizzato

Solitamente, visto che sono solito utilizzare campagne interazioni su Facebook che girano anche su Instagram, per questo tipo di pubblico l’opzione che uso di più è “Persone che hanno interagito con qualsiasi post o inserzione”.

Modulo per l’acquisizione di contatti

Scegli uno specifico modulo per i contatti o una serie di moduli, e successivamente chiunque abbia aperto il modulo o in particolare coloro che lo hanno inviato o meno.

creare pubblico personalizzato

Se non sai come creare una campagna di generazione contatti, puoi leggere questo articolo, in cui lo spighiamo passo a passo.

Eventi

Seleziona un evento specifico o una serie di eventi, quindi scegli tra un’ampia gamma di opzioni.

creare pubblico personalizzato

Solitamente, per avere un pubblico più corposo, si può utilizzare “Persone che hanno risposto Mi interessa” o “Persone che hanno interagito”.

Esperienza interattiva (Canvas)

Precedentemente veniva chiamato Canvas e, proprio come per eventi o lead, puoi scegliere un’esperienza interattiva specifica o una serie di esperienze interattive. Successivamente potrai scegliere di includere nel pubblico chi ha aperto l’esperienza interattiva o chi ha cliccato all’interno.

creare pubblico personalizzato

Pagina Facebook

Molto simile a Instagram, scegli la pagina aziendale pertinente e quindi scegli dalle varie opzioni di interazione.

È anche la modalità più utilizzata. L’opzione che utilizzo di più è sicuramente “Persone che hanno interagito con qualsiasi post o inserzione”. Anche in questo caso è utile per fare remarketing, soprattuto se si seleziona un arco temporale ristretto.

creare pubblico personalizzato

Acquisti

Da quando Facebook ha lanciato la possibilità di creare un vero e proprio shop, caricando prodotti, all’interno della propria pagina Facebook, viene data la possibilità di creare anche dei relativi pubblici personalizzati.

Anche qui, hai parecchie opzioni tra cui scegliere. Ricorda che un pubblico, per essere valido, deve contenere all’interno almeno 1000 utenti (in realtà anche meno, ma la sua efficacia sarà ridotta). Valuta quindi bene quale opzione scegliere, soprattutto in base a quella che renda più semplice il riempimento del pubblico con almeno 1000 utenti. Solitamente si utilizza “Persone che hanno visualizzato i prodotti”.

creare pubblico personalizzato

Annunci di Facebook

Altra opzione relativamente recente, è la possibilità di creare un pubblico legato alle persone che hanno visualizzato i prodotti all’interno del tuo catalogo. A questo punto, preferisco sinceramente usare il Pixel di Facebook piuttosto che questa funzione, in quanto molto simile ma sicuramente meno precisa.

Usare il Pubblico Personalizzato in un’inserzione di Facebook

Dopo averli creati, utilizzare i pubblici personalizzati è estremamente semplice.

Dopo essere entrato in Gestione Inserzioni nel tuo Business Manager, crea un nuovo gruppo di annunci all’interno di una campagna. Scorri verso il basso fino alla sezione Pubblico e, subito sotto, Pubblico Personalizzato:

creare pubblico personalizzato

Inizia a digitare il nome del pubblico personalizzato che desideri scegliere come target e selezionalo dall’elenco che compare.

Se desideri, puoi selezionare più di un pubblico personalizzato per aumentare la copertura.

Dopo aver selezionato un pubblico, noterai che, passando il cursore del mouse su di esso, compaiono due icone.

La X elimina il pubblico, mentre la freccia in giù ti dà la possibilità di escludere il pubblico o di creare un pubblico simile (ne parleremo in un altro articolo).

Ottimizzare le campagne con un Pubblico Personalizzato: 3 Strategie

Ora che sai come creare tutti i diversi tipi di pubblico, è ora di passare dalla teoria alla pratica, anzi, alla strategia.

Il modo in cui segmentare i tuoi elenchi dipende in realtà dal tipo di attività che svolgi. Lascia che ti dia alcuni esempi ma poi, spetterà a te testare e sperimentare.

1) Indirizza le persone nel tuo Funnel di Vendita

Per Funnel intendiamo un vero e proprio “Imbuto” di vendita. Pensalo esattamente così, dove in cima hai una serie di inserzioni generiche che trattano magari diverse tematiche e sono viste da un gran numero di persone.

Nel mezzo e in basso invece, hai una serie di inserzioni più specifiche, che puntano ad esempio ad ottenere una vendita o dei lead (email, telefono ecc.).

Se decidessi solamente di creare inserzioni di vendita ad un pubblico generico, avresti sicuramente meno conversioni e quindi meno risultati. Ecco perché invece dovresti creare delle inserzioni specifiche utilizzando il pubblico personalizzato (ad esempio chi ha interagito con le inserzioni generiche in cima al Funnel), ottenendo così maggiori conversioni perché ti rivolgerai a utenti che, in qualche modo, hanno già interagito con te e ti conoscono (grazie alle inserzioni generiche).

funnel vendita

Volutamente non ho usato termini tecnici e non sono andato nello specifico. La tematica relativa ai Funnel delle inserzioni di Facebook verrà sviluppata in un articolo apposito.

2) Trasforma le visualizzazioni video in vendite

Un video è spesso il modo migliore per presentare il tuo marchio a nuovi potenziali clienti, ma, allo stesso tempo, è anche molto difficile trasmettere un messaggio di consapevolezza del marchio e un invito all’azione di vendita. Costruendo un pubblico personalizzato relativo alla visualizzazione di un video, è possibile creare un funnel di vendita in due fasi molto semplice.

Ad esempio, puoi promuovere un video legato alla tua azienda, dove fai vedere i punti forti del tuo prodotto o, ancora meglio, mostri una serie di recensioni positive del prodotto.

Tutti i visualizzatori di quel video, potranno essere “presi di mira” con un’inserzione specifica: magari proponendo un’offerta o uno sconto.

3) Upsell ai clienti esistenti

È più facile vendere a qualcuno che ha già acquistato da te che a un totale sconosciuto. Tuttavia, è sorprendente la frequenza con cui i marchi pensano che il funnel di vendita si interrompa una volta effettuato il primo acquisto. Spesso infatti, escluderanno il pubblico personalizzato dei clienti attuali dalle campagne pubblicitarie, invece di pensare a come sfruttare questo pubblico.

Puoi quindi creare una campagna ad hoc per un pubblico personalizzato che ha già effettuato acquisti del tuo prodotto. In questo modo le possibilità sono infinite e potrai proporre loro offerte specifiche e sempre più appetibili. Potrai anche proporre loro l’acquisto di un Upsell ovvero di un prodotto diverso da quello che hanno acquistato precedentemente o di un suo upgrade.

In conclusione

I segmenti di pubblico personalizzati di Facebook Ads sono uno strumento molto potente per aumentare le vendite a un prezzo molto competitivo.

Con oltre 2 miliardi di utenti su Facebook e oltre un miliardo su Instagram, è importante sapere come rivolgersi solo alle persone giuste in modo da massimizzare i risultati ed evitare sprechi di spesa pubblicitaria.

Come sempre, il nostro suggerimento per ottenere il massimo dal tuo budget di marketing è di testare sempre le tue inserzioni.